Segui la freccia azzurra ti porterà da “Gianni Rodari” ma stai attento ai binari! Potresti perderti nel racconto ma occhio al tempo, segui il “cuore” quello che cerchi non è altrove!
Ci vediamo là...